Travel Guide

Firenze

 licio Modifica

Chiunque intenda visitare la Toscana non potrà che passare da Firenze: la città del giglio è uno scrigno di tesori artistici e centro di una fervida vitalità. Oltre all’eccezionale patrimonio d’arte, testimonianza della sua secolare civiltà, è possibile godersi Firenze passeggiando al tramonto lungo gli incantevoli lungarni, addentrandosi tra i vicoli bohémien dell’Oltrarno o perdendosi nelle stradine di San Niccolò, dove passeggiando lungo le antiche mura sembrerà di finire come per incanto in un’altra epoca. Scoprire Firenze significa percorrere i passi che furono di Dante e di trovarsi di fronte alla sua casa. Qui nel volgere di pochi secoli vissero Cimabue e Giotto, padri della pittura italiana; Arnolfo e Andrea Pisano, rinnovatori di architettura e scultura; Brunelleschi, Donatello e Masaccio, padri del Rinascimento; e poi ancora Ghiberti e i Della Robbia, Filippo Lippi e il Beato Angelico, Botticelli e Paolo Uccello, e geni universali come Leonardo e Michelangelo. Che bello salire su dall’Erta Canina fino al Forte di Belvedere. Una fortezza medicea poco lontana dal centro e poco più in basso del più famoso Piazzale Michelangelo, per lunghissimi anni inaccessibile, poi ridonata a Firenze e amatissima dai cittadini. L’ideale per fare passeggiate romantiche guardando nel contempo le opere d’arte esposte, si perchè da qualche tempo è diventato il luogo ideale dove allestire mostre d’arte. Firenze, oltre al suo stupendo centro storico, scrigno ricolmo di opere d’arte, vuole allargare la sua cocazione di città d’arte ad altre location e Forte Belvedere è una di queste a due passi dai famosi monumenti che tutti i conosciamo dal Duomo a Santa Croce, Ponte Vecchio, Santa Maria Novella, piazza della Signoria e Palazzo Vecchio. Forte Belvedere con le sue esposizioni di artisti sempre diversi, si amalgama alla perfezione all’ambiente, creando un contesto incredibile nel panorama da cartolina che si gode dall’alto della Fortezza.